LEGEND

Home LEGEND

Il “maggio nero”, Gilles e la Mille Miglia

Nella storia dell’automobilismo viene chiamato il “maggio nero”. Una lunga striscia di lutti nelle corse a due e quattro ruote mai così numerosi come in questo periodo. Abbiamo appena ricordato la tragedia di Senna, il 1 maggio a Imola e già la lista di tragici ricordi diventa infinita. Il 2 maggio 1985 il rallista Attilio Bettega al Tour de...

Senna e la telemetria della tragedia

Questa bellissima foto di Norio Koike, fotografo giapponese di F1 e ritrattista personale di Ayrton Senna, è l'omaggio che ho scelto per ricordare Ayrton. Un'immagine intensa, come intensa e raramente sorridente era sempre l'espressione del volto di Senna. Se passate da Imola questo 1 maggio 2019 andate a visitare la mostra fotografica "Simply the best", con immagini di Angelo Orsi...

Alboreto, ultimo italiano a vincere su Ferrari

Oggi, 25 aprile, anniversario della Liberazione, io mi permetto di rivolgere un pensiero affettuoso anche alla memoria di Michele Alboreto. L'ultimo pilota italiano a vincere un Gran premio di Formula Uno al volante di una Ferrari. Alboreto è anche il pilota che aveva fatto cambiare idea a Enzo Ferrari, spingendolo ad accantonare una storica ritrosia verso l'ingaggio di piloti...

Villeneuve oggi avrebbe 70 anni

«Aspettami, non ci metterò molto». Diceva sempre così Gilles alla moglie Johanna in griglia, dandole un fugace bacio e affidandole gli occhiali da sole prima di indossare il casco e salire sulla sua Ferrari. Era un frase ormai consueta, che Gilles ripeteva per abitudine e risaliva addirittura ai tempi delle gare di motoslitta dove Villeneuve cominciò la carriera di...

Quando ci si dimentica che motorsport is dangerous

“Motorsport is dangerous”. È scritto da decenni su tutti i biglietti d’ingresso delle corse motoristiche in Gran Bretagna. Che sia un circuito e una gara di rally. A ricordare che questo è uno sport dove il rischio, l’incidente, la morte, sono sempre in agguato. Perché l’automobilismo, come il motociclismo, sono sport dinamici. Quando si viaggia a 85 metri al...

Forghieri racconta Lauda

Dici Lauda e pensi subito alla corsa del Fuji 1976. Il famoso “gran rifiuto”. Il coraggio della paura. Oppure la paura di aver coraggio. A seconda dei punti di vista e delle opinioni. E poi subito dopo pensi a Mauro Forghieri. Genio e regolatezza della Ferrari. La coppia più vincente degli anni ‘70 in Formula Uno. Niki Lauda e...

Schumacher: gioia e tristezza per i 50 anni

Una ricorrenza che evoca tristezza ma nello stesso tempo accende anche di felicità. I 50 anni di Michael Schumacher (compiuti il 3 gennaio), festeggiati e ricordati in tutto il mondo da giornali e tv, suonano però come qualcosa di contraddittorio. Perché 50 anni sono un traguardo importante per qualsiasi uomo, ma di solito quando si festeggia questo compleanno si...

Quei 3 grandi meriti di Marchionne

C'è una grande discussione in atto in questi giorni attorno alla figura di Marchionne. Manager eccezionale oppure troppo duro e spregiudicato? Ripubblico uno stralcio dell'articolo che ho scritto su Autosprint del 24 luglio per raccontarvi dal mio punto di vista di giornalista che per 13 anni, dalla prima apparizione al salone di Francoforte nel 2005 quando era fresco di nomina e ancora indossava giacca e cravatta, ha vissuto il...

Quel mistero delle strisce colorate del circuito Castellet

Hanno fatto impressione le strisce colorate del circuito Le Castellet dove si corre il GP Francia F1 in questo ultimo week end di giugno. Curiose, spettacolari ma discusse. Come mai la pista è fatta così? Se lo chiedono in tanti. È forse un'aberrazione cromatica voluta dagli organizzatori in omaggio al tricolore francese? Non è esattamente questo il motivo. Quelle...

L’8 maggio e quella sfida Villeneuve-F104

L'8 maggio sono 36 anni esatti dalla morte di Gilles Villeneuve. Campione osannato e idolatrato, che ha vinto poco ma entusiasmato tanto. Voglio ricordare Gilles con questa foto. Un'immagine speciale. Fu scattata a Istrana in quella leggendaria sfida fra le F1 e gli aerei che venne organizzata da mio padre Marcello Sabbatini per Rombo nel novembre 1981, quando Gilles disputò...