FORMULA 1

Home FORMULA 1

Viva il DAS Mercedes e la F1 creativa

Il DAS è regolare o no? È giusto vietarlo oppure no? E perché la Fia lo ha proibito soltanto dal 2021 e non subito? Tanti si sono interrogati e hanno discusso improvvisandosi di colpo ingegneri più esperti di Ross Brawn e Adrian Newey, lasciandosi andare a giudizi frettolosi e superficiali. Tutti - o quasi - contro il DAS, che...

Ferrari SF1000, alcune cose che non sapete

Un lancio in grande stile. A teatro. Un evento speciale per il mondo della F1 che da anni aveva abbandonato la sfarzosità delle presentazioni pubbliche di massa per ripiegare su debutti rigorosamente online o comunque low profile per risparmiare budget. La Ferrari dell’epoca Camilleri è tornata agli sfarzi della prima era Montezemolo. Mai prima si era vista una F1...

Solo questi 3 si giocheranno la F1 2020?

Quello del GP Abu Dhabi F1 è un podio che cancella un’ingiustizia. Sembra incredibile ma Hamilton, Verstappen e Leclerc, finiti ai primi tre posti nell’ultimo GP, non si erano mai ritrovati tutti assieme sul podio. Ad Abu Dhabi l’incantesimo si è rotto. Passato, presente e futuro della F1 in una sola immagine. Questo podio riflette già quelli che saranno...

Quanto vale Hamilton nella storia F1

Quanto vale davvero Lewis Hamilton nella storia della F1? In che posizione si colloca in una ideale graduatoria di tutti i tempi? E quali traguardi può ancora avere davanti uno come lui che ormai ha vinto tutto? Sono le due domande che si fanno tutti ora che Lewis ha vinto 6 titoli mondiali. Provo a darvi una risposta articolata a...

F1: troppa gomma, poco show

La Ferrari ha perso il GP Messico perché ha pasticciato con le strategie. Ma l’aspetto più triste della F1 di oggi è che è sempre di più una Formula Gomme. È troppo esagerata la percentuale d’importanza degli pneumatici ai fini del risultato finale. In Messico la Mercedes ha vinto perché ha scommesso sulla durata delle gomme hard, le bianche,...

Verstappen perde il pelo, non il vizio

Credevamo fosse maturato. Credevamo tutti che il ricordo del Verstappen irruente, arrogante spregiudicato, il Verstappen che non aveva rispetto per nessun altro pilota, fosse ormai lontano. L’episodio della qualifica in Messico e della sua penalizzazione per aver ignorato la bandiera gialla ci ha fatto capire che il ragazzo cocciuto e testardo è rimasto tale. Anche a 22 anni, con...

Vettel, semafori e penalità al via in F1

Quello che resterà a lungo impresso del GP Giappone non è il 6° titolo mondiale Costruttori conquistato dalla Mercedes ma la falsa partenza non punita di Vettel dalla pole. Quel lieve movimento che avrebbe potuto distruggere la sua gara ed è stato invece graziato. Come mai? Un po’ di spiegazioni sono state date nel dopo corsa, ma molti dubbi...

Seb, Leclerc e la lezione Prost-Senna

Me l’aveva detto Nico Rosberg in una intervista che gli avevo fatto per Autosprint prima dell’inizio del campionato . “Vedrai come scoppierà la rivalità fra Leclerc e Vettel dopo poche gare! Diventerà come quella Alonso-Hamilton ai tempi della McLaren”. Nico, che di rivalità interne che ne intende, sapeva bene cosa passa per la testa di un pilota giovane che ha fretta...

Leclerc, anatomia di un campione

A volte basta una settimana per cambiarti la vita. Nel giro di sette giorni Charles Leclerc è diventato il nuovo numero uno della Ferrari, l’idolo dei tifosi del Cavallino e anche la bestia nera di Hamilton. E purtroppo per Vettel, si è anche rivelato un compagno scomodo, veloce e spietato che ne ha ridimensionato le ambizioni e forse pure...

Quando ci si dimentica che motorsport is dangerous

“Motorsport is dangerous”. È scritto da decenni su tutti i biglietti d’ingresso delle corse motoristiche in Gran Bretagna. Che sia un circuito e una gara di rally. A ricordare che questo è uno sport dove il rischio, l’incidente, la morte, sono sempre in agguato. Perché l’automobilismo, come il motociclismo, sono sport dinamici. Quando si viaggia a 85 metri al...