ULTIMI ARTICOLI

La 5° doppietta e i perché del GP Spagna

PERCHÈ HAMILTON E’ STATO COSI’ VELOCE IN GARA MA ERA ANDATO COSì PIANO IN QUALIFICA RISPETTO A BOTTAS? Perché nel suo giro di qualifica Hamilton non aveva tutta la potenza elettrica disponibile. Aveva abortito in Q2 il suo ultimo giro veloce e perciò non era riuscito a caricare fino in fondo la batteria del sistema ibrido. Così quando ha disputato...

Senna e la telemetria della tragedia

Questa bellissima foto di Norio Koike, fotografo giapponese di F1 e ritrattista personale di Ayrton Senna, è l'omaggio che ho scelto per ricordare Ayrton. Un'immagine intensa, come intensa e raramente sorridente era sempre l'espressione del volto di Senna. Se passate da Imola questo 1 maggio 2019 andate a visitare la mostra fotografica "Simply the best", con immagini di Angelo Orsi...

I Perché del GP di Azerbaijan 2019

La quarta doppietta consecutiva della Mercedes in F1 nelle prime quattro gare del mondiale è un record assoluto. Mai successo prima. Nemmeno la McLaren-Honda di Senna e Prost del 1988 o l’imbattibile Williams del 1992 avevano mai fatto tanto. Persino la super-Ferrari dell’era Schumacher, quella del 2002 e 2004 che vinceva tutto, aveva mai ottenuto quattro doppiette a inizio...

Leclerc: è nata una stella? Parliamone

Credeteci. È nata una stella. O meglio, si è affermata e si è fatta notare. Perché chi segue le corse con attenzione Charles Leclerc lo aveva già scoperto un paio di anni fa quando aveva cominciato a vincere a ripetizione nelle categorie minori. Se si ripercorre la carriera del giovane monegasco si scopre che lui ha sempre dominato subito,...

Seb, Lewis, la W10: chi ha più da perdere?

Per almeno tre protagonisti della F1 il campionato 2019 sarà qualcosa di più d’una sfida: sarà una stagione decisiva. Quella del “o la va o la spacca” perché certe condizioni favorevoli per loro non si ripeteranno mai più nella storia e quindi l’occasione va colta una volta per tutte. Oppure verrà sprecata definitivamente. Parliamo di Vettel, di Hamilton e...

Farà scintille a Melbourne questa Ferrari?

I test F1 sono terminati con un… test a test fra Vettel e Hamilton. Nell’ultima giornata di Barcellona, con le gomme hypersoft, Ferrari e Mercedes si sono marcate a uomo. 1’16”221 Vettel con la SF90; appena 3 millesimi più lento di lui Hamilton: 1’16”224. E Leclerc praticamente lì con loro: a 10 millesimi. 1’16”331. Alla pari quindi? Apparentemente sì....