ULTIMI ARTICOLI

Seb, Lewis, la W10: chi ha più da perdere?

Per almeno tre protagonisti della F1 il campionato 2019 sarà qualcosa di più d’una sfida: sarà una stagione decisiva. Quella del “o la va o la spacca” perché certe condizioni favorevoli per loro non si ripeteranno mai più nella storia e quindi l’occasione va colta una volta per tutte. Oppure verrà sprecata definitivamente. Parliamo di Vettel, di Hamilton e...

Farà scintille a Melbourne questa Ferrari?

I test F1 sono terminati con un… test a test fra Vettel e Hamilton. Nell’ultima giornata di Barcellona, con le gomme hypersoft, Ferrari e Mercedes si sono marcate a uomo. 1’16”221 Vettel con la SF90; appena 3 millesimi più lento di lui Hamilton: 1’16”224. E Leclerc praticamente lì con loro: a 10 millesimi. 1’16”331. Alla pari quindi? Apparentemente sì....

Ocon, Max, Lewis e la guida arrogante

Segnatevi queste parole: “guida arrogante”. È il fenomeno che sta dilagando in F1. Ora vi spiego perché è un fenomeno di una certa gravità. Prendiamo il caso Ocon-Verstappen. Mi è capitato di leggere nel mondo del web alcuni giudizi veramente incredibili che attribuiscono una parte di responsabilità per l’incidente nello scontro anche all’olandese. Quasi ci fosse un concorso di...

Lewis e i perché del GP Messico

VALGONO DI PIU'I 5 TITOLI DI LEWIS O QUELLI DI FANGIO? La risposta non è facile. Troppe le differenze. Juan Manuel Fangio ha raggiunto il traguardo dei cinque titoli iridati sessantuno anni prima di Hamilton, l'8 settembre 1957 vincendo il GP d'Italia a Monza. Alla veneranda età di 46 anni che oggi sembra un'età inconcepibile per un pilota di F1....

Re Hamilton e i perché del GP Giappone

Perché Hamilton era così euforico all’arrivo? Ne ha motivo. Ha fatto l’80° pole position, ha vinto la 9° gara stagionale e soprattutto ha messo le mani sul 5° titolo mondiale. Ora ha 67 punti di vantaggio su Vettel. Che significa che se vince anche ad Austin e Vettel giungesse terzo, Hamilton sarebbe campione del mondo con 3 gare di anticipo....

Il calo Ferrari e i perché del GP Russia

Perché Bottas si era convinto di poter vincere? Perché nei briefing interno pre-gara il team anglo-tedesco aveva concordato con i piloti che se Bottas fosse scattato regolarmente in testa con Hamilton alle spalle e fosse stato in grado di reggere il ritmo, avrebbe avuto via libera per vincere.  Cosa è successo per far cambiare loro idea? La Mercedes ha commesso un errore...