Dove va la F1 del dopo-Ecclestone

Per la prima volta in quasi cinquant’anni un mondiale di Formula Uno scatta senza Bernie Ecclestone ai box. Era dal 1969 che - anno più, anno meno -Bernie non disertava i circuiti di Formula Uno. Da quando iniziò a fare il manager del pilota austriaco Jochen Rindt, morto a Monza nel 1970. Liberty Media, i nuovi proprietari americani del business...

Lambo Huracan GT3, veloce ma non estrema

Lamborghini è l’ultimo costruttore in ordine di tempo entrato nel mondo delle GT3 da corsa. Con la Huracàn GT3, costruita per la più diffusa classe Fia nel mondo del motorsport. Ha vinto all'esordio, nella gara della campionato Blancpain di Monza il 12 aprile 2015, nonostante un reclamo per un vizio nel sistema di rifornimento. Questo per spiegare che razza...

Passo corto, il segreto della Ferrari SF70H

Innovativa o conservativa? Il dilemma a proposito della nuova Ferrari SF70H è dibattuto da tutti gli appassionati e dagli esperti. Cerchiamo di capire quanto vale la 63° monoposto F.1 costruita dal Cavallino senza basarci sui tempi dei test a Barcellona che non sono completamente indicativi. La SF70H, presentata quasi timidamente, e in forte contrasto con i proclami del 2016,...

Guida senza mani: come si spiega il “miracolo”

Si riconosce da una piccola icona a forma di volante che appare sul cruscotto e diventa verde quando il sistema è attivo. È il Pilot Assist, il punto di forza della nuova Volvo S90/V90. È un passo significativo verso la guida autonoma perché è stato il primo dispositivo di guida autonoma di secondo livello ad essere montato su un’automobile...

L’Aston Martin che è nata dalla F1

La Aston Martin Valkyrie è il nome definitivo della AM-RB 001, la supercar che il marchio inglese ha fatto realizzare al geniale progettista della Red Bull F1, Adrian Newey. È stata esposta al salone di Ginevra 2017 anche se è ancora un conpcet incompleto, con la carrozzeria esterna definitiva nei dettagli ma senza gli interni. Il nome Valkyrie richiama la...

La Lambo che manda in stallo l’ala

Immaginate una coupé GT con il sistema DRS della Formula 1, ovvero l'ala che "stalla" in velocità per diminuire la resistenza all'avanzamento in rettifilo e rendere la macchina più rapida sul dritto. E poi il contrario in curva: l'ala che recupera tutta la capacità di generare deportanza e tiene la macchina attaccata a terra permettendo di curvare a velocità...