Senna, oggi sono 23 anni

Questa bellissima foto di Norio Koike, fotografo giapponese di F1 e ritrattista personale di Ayrton Senna, è l'omaggio che ho scelto per ricordare 23 anni fa la morte di Ayrton. Un'immagine intensa, come intensa e raramente sorridente era sempre l'espressione del volto di Senna. Perennemente schiacciato fra la tensione e la concentrazione. Ma quel primo maggio 1994 Senna, in tutte...

Perché Ferrari è diventata Mercedes

Per commemorare la pole di Vettel e la prima fila tutta Ferrari per la prima volta da 9 anni, di titoli e giochi di parole se ne sono sprecati: Rossa in Russia, oppure Ferrari... Russa ma non dorme. È così via. Ma cosa è cambiato in questi mesi per ribaltare i valori e rendere la Ferrari superiore alla Mercedes?...

Al volante delle supercar Ferrari

Ferrari F40, F50, Enzo e LaFerrari. Quattro supercar del cavallino. Le più esclusive, le più mitiche. Totale qualcosa come 2600 cavalli e un valore complessivo fra i 6 e i 7 milioni di euro, a spanne. Alzi la mano a chi non verrebbero i brividi nell’avere davanti agli occhi quattro automobili così esclusive. Ho avuto la possibilità davvero speciale...

LaFerrari, quasi 1000 cv ma sorprendentemente docile

È stata la prima supercar ibrida del Cavallino. Ed anche l'ultima nata sotto la gestione Montezemolo, che le ha dato quel curioso nome: LaFerrari. Articolo attaccato al nome. Per sottolineare undici anni di evoluzione tecnologica dalla Enzo del 2002 a LaFerrari del 2013 bastano pochi numeri. 20 km/h in più di velocità alla staccata del breve rettifilo di Fiorano -...

La F1 del 2027 secondo Renault

Come saranno le F1 fra dieci anni? Ha provato a immaginarla la Renault che al salone di Shanghai ha presentato un curioso concept di una fantomatica monoposto F1 del prossimo decennio. La RS Vision 2027. Avveniristica ma non poi così rivoluzionaria. Anche la Ferrari un paio di anni fa si era sbizzarrita sull'argomento “monoposto futuristica”, ma in quel caso...

Verstappen come Senna 25 anni fa?

Nove sorpassi al primo giro. Favoriti dall’asfalto umido, certo, ma proprio per questo anche più difficili e insidiosi. Da 16° in griglia a 3° all’arrivo. Una delle rimonte più incredibili della F1. L’impresa di Verstappen al via del GP Cina è da antologia. Roba da richiamare alla memoria un’impresa epica, quella di Ayrton Senna nel GP d’Europa a Donington...